STORIA

HELPAGE ITALIA ONLUS

L’associazione HelpAge Italia si ispira ai valori e ai principi di HelpAge International, la rete che riunisce oltre 130 associazioni affiliate in tutto il mondo che lavorano con e per le persone anziane in 80 paesi nel mondo.

Gli anziani rappresentano una fascia di popolazione che diventa sempre più folta, come certificano le statistiche. Entro il 2050, infatti, il 20% della popolazione mondiale avrà più di 60 anni.

L’invecchiamento sta trasformando il mondo, portando nuove sfide e anche nuove opportunità. La rete di HelpAge International, con tutte le associazioni affiliate in tanti Paesi del mondo, si propone come un movimento globale per il cambiamento.

Siamo convinti del fatto che essere uniti ci renda più forti nel raggiungimento del nostro obiettivo: creare un mondo più giusto per le persone anziane, in modo che la loro esistenza sia sicura, sana e dignitosa. 

Insieme ai nostri Partner stiamo aiutando milioni di persone anziane. Nelle nostre aree di lavoro prioritario, tra i tanti progetti in corso, stiamo supportando i governi di Kenya e Zanzibar ad implementare i piani pensionistici; sosteniamo lo sviluppo delle strategie nazionali sull’assistenza a lungo termine in Indonesia, Mongolia, Sri Lanka, Vietnam; supportiamo l’espansione del numero di associazioni di anziani in Myanmar. 

La storia di HelpAge International nasce nel 1982 quando cinque organizzazioni in Canada, Colombia, Kenya, India e Regno Unito hanno istituito la rete con l’obiettivo di fornire una solida rete per supportare le persone anziane in tuttoil mondo.

All’inizio

L’idea di una rete globale di organizzazioni di anziani comincia con una consulenza commissionata da Sir Lesley Kirkley, presidente di Help the Aged’s Overseas Committee, nel 1980. “Era il tempo delle guerre in Etiopia e in Somalia”, racconta Chris Beer, che ha svolto la consulenza e che in seguito è diventato Amministratore delegato di HelpAge International. “È diventato chiaro che i rifugiati più anziani non venivano curati da altre agenzie. L’idea era quella di diventare una lobby per le persone anziane e sviluppare programmi come la cura degli occhi e l’assistenza alla comunità”.

Crescita costante

Nel novembre 1983, cinque organizzazioni – Help the Aged (ora Age UK), HelpAge India, HelpAge Kenya, Help the Aged Canada e Pro-Vida Colombia – si sono unite per formare la rete HelpAge International. L’idea di una rete globale prese rapidamente piede. Nel 1988, Mark Gorman, ora Consigliere di sviluppo strategico di HelpAge International, ha assunto l’incarico di sviluppare la rete. “Ero molto interessato ad aiutare ad espandere il gruppo di organizzazioni, erano circa venti”, dice. “Abbiamo prodotto pubblicazioni, fornito raccolta fondi e formazione sulle competenze. Le persone hanno valutato l’idea di far parte di un movimento globale.”

Influenza globale

La rete HelpAge International è cresciuta costantemente in termini di dimensioni e influenza. Ora abbiamo oltre 130 membri della rete e molti più partner in 80 paesi in tutto il mondo. Negli anni ’80, l’invecchiamento non era all’ordinedel giorno dello sviluppo. Il Piano d’azione internazionale sull’invecchiamento delle Nazioni Unite di Vienna del 198 non si concentrava sui paesi in via di sviluppo. Ora c’è una crescente consapevolezza delle problematiche legate all’invecchiamento, in particolare nei paesi che attraversano una rapida transizione demografica in Europa, Cina e India.

HelpAge International ha rapporti formali con alcune delle agenzie più influenti del settore, inclusa l’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS). Ha inoltre stato consultivo presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC). Nel 2007 organizzazioni di anziani in 27 paesi hanno preso parte a Age Demands Action, la prima campagna coordinata globale in cui le persone anziane hanno presentato i loro problemi ai governi. Nel 2016 la campagna ha celebrato 10 anni durante i quali gli attivisti si sono fatti sentire contro la discriminazione basata sull’età (ageism) e hanno combattuto per i diritti delle persone anziane. 

Nel 2012 HelpAge International ha ricevuto il prestigioso premio umanitario Conrad N. Hilton. Il premio è il più grande premio umanitario del mondo e viene assegnato ogni anno a un’organizzazione che ha svolto un lavoro straordinario per alleviare la sofferenza umana.